Come usare le coccinelle nel tuo orto biologico

Coltivare un orto biologico presuppone un serio impegno nell’osservare le regole alla base della coltivazione biologica. Per questo utilizzare pesticidi e prodotti chimici di vario genere, ma sicuramente nocivi, rappresenterebbe un venire meno ai ferrei principi del “bio” e ci renderebbe poco coerenti con quegli ideali di rispetto dell’ambiente e della fertilità naturale dei terreni con cui abbiamo avviato l’orto.

Come introdurre le coccinelle nell’orto biologico

E’ proprio dalla natura però, che ci viene in soccorso il più inaspettato (o forse no) degli alleati: la coccinella. Come questo simpatico insetto dalle più disparate colorazioni può aiutarci con la nostra disinfestazione, lo possiamo capire analizzandone il passato. La coccinella infatti ha una storia secolare che la vede come l’insetto prediletto dalla dea bendata, che porta sotto la sua buona stella i fortunati su cui si posa. Fin dal medioevo i contadini la consideravano addirittura un dono di Dio, giunto in loro aiuto per debellare l’invasione degli afidi. Infatti la coccinella è ritenuta il miglior modo naturale per combattere questi fastidiosi insetti.

Come far proliferare e sopravvivere le coccinelle nell’orto

Ed è questa la parte che ci interessa, dal momento che anche al giorno d’oggi le coccinelle sono golose di questi insetti nocivi per le nostre coltivazioni, e ne divorano a centinaia. Affichè anche noi possiamo spalancare le porte a questo dono divino, è possibile acquistare questi insetti online sotto forma di uova o larve che, una volta collocate nei pressi delle piante (in piccole case realizzate appositamente), si trasformano in coccinelle pronte a fare incetta dei dannosi afidi. Appena nate, esse sono all’apice della loro voracità, arrivando a consumare dai 90 ai 150 insetti al giorno, allo scopo di crescere e riprodursi.

Finchè ci saranno nel vostro orto afidi di cui nutrirsi, le coccinelle, una volta impiantate, prospereranno e vi faranno felici, quando sarà esaurito il loro cibo principale moriranno o migreranno altrove. Si può dire che loro, fino a quando non hanno svolto il loro compito, non vi abbandonano, voi d’altra parte trattatele come meritano. Assicuratevi di non trattare con prodotti chimici le vostre piante nel periodo precedente e durante il soggiorno delle vostre coccinelle, che sono molto sensibili ai pesticidi e potrebbero pertanto non sopravvivere se esposte ad essi. Seguite queste semplici dritte e potrete risolvere i vostri problemi di infestazione in modo del tutto naturale, sfruttando l’aiuto delle nostre amiche ghiottone coccinelle.

afidi, coccinella, disinfestazione naturale, lotta biologica, orto bio

Prodotti correlati

  • Kit lotta biologica al punteruolo rosso

    trappola e feromone
  • Nematodi contro il punteruolo rosso

    Agrisavings

    Agrisavings è l'ecommerce dedicato a prodotti naturali e biologici per l'agricoltura e l'orto

    Dove siamo